RAPTOR

RaptorRAPTOR, acronimo di Ricerca Archivi e Pratiche per la Tutela Operativa Regionale, nasce dall’idea di avere a disposizione un sistema informativo versatile che consenta di rispondere alle diverse esigenze quotidiane dei funzionari archeologi della Soprintendenza, gestendo in una struttura unitaria ed integrata la parte burocratica e quella topografica grazie a un geodatabase (PostgreSQL e PostGIS) dotato di un’interfaccia web user friendly (PHP, JavaScript, GeoServer e OpenLayers) che permetta una rapida consultazione della documentazione che costituisce le carte del rischio o del potenziale archeologico.
Per rendere più veloce l'immissione in queste carte dei dati provenienti da nuovi rinvenimenti, è stato predisposto un accesso diretto e personalizzato delle ditte archeologiche e dei concessionari di scavo al sistema, affinché possano riversare, secondo standard definiti della Soprintendenza, la versione digitale della documentazione prodotta per ogni intervento archeologico.
L’accesso diretto al sistema, consentirà la consultazione, secondo parametri definiti e ristretti, da parte di utenti esterni, con particolare attenzione agli enti pubblici.

Il sistema è raggiungibile all'indirizzo web www.raptor.beniculturali.it.

Per accedere al sistema è necessario disporre di credenziali che devono essere rischieste compilando i moduli seguenti:

Richiesta di accesso per società/cooperative/studi professionari/liberi professionisti

Richiesta di accesso per concessionari di scavo